La bellezza ci aiuta a lavorare meglio?

 

La mia risposta è “Sì”. Trovo, personalmente, che lavorare e trascorrere il tempo in luoghi belli - magari insieme a persone piacevoli, dia valore a ciò che faccio agevolando il mio pensiero laterale e creativo, “scardinando” blocchi e resistenze.

 

La bellezza, concetto fortemente soggettivo, si esprime in tanti modi. Io la ritrovo nella luce naturale, nelle piante e nei fiori, nell’acqua, nelle opere d’arte (dipinti, soprattutto). La mia idea di bellezza coincide con l’ordine, l’essenzialità, il silenzio – quello attraverso cui ci rigeneriamo e gettiamo le basi per nuove esperienze. Il tempo dedicato agli altri: anche questo è molto bello.

 

Il tema della bellezza, emerge spesso nei percorsi di coaching soprattutto in ambito professionale (business coaching). Anzi, più specificamente: la bellezza è uno dei fattori che entra in gioco a supporto dei percorsi di sviluppo e crescita della Persona, stimolando la riflessione e facendo fluire il pensiero positivo, produttivo, risolutivo. Per spiegarmi ancora meglio, uno dei principi che seguo nelle sessioni di coaching è quello per cui: se lavoriamo in luogo bello – oltre che adatto, raggiungiamo più facilmente risultati di successo. Platone diceva: “Il talento cresce dove viene onorato”. Onoriamolo quindi, e accresciamolo tramite la bellezza.

 

Perfettamente in linea con il pensiero condiviso sopra, è stato l’intervento del giornalista e scrittore Beppe Servergnini di qualche sera fa a LaEffe (emittente Sky) che provo a riassumere citando una sua frase: “i posti belli producono idee belle”. Storicamente, luoghi speciali in epoche specifiche hanno visto fiorire una particolare concentrazione di intelligenze, talenti e idee. Come negarlo? Basti pensare alla Vienna di Freud e Jung, o alla Firenze cinquecentesca di Raffaello, Michelangelo e Leonardo. E poi la Parigi degli anni ‘20, fino o la Silicon Valley dove sono fioriti, tra gli altri, Steve Jobs e Bill Gates.

Mi piace immaginare che sia ancora così. 😊

 

Ti faccio alcune domande, per capire che peso dai alla bellezza nella gestione del Tuo tempo e nel Tuo lavoro.

  • Cos’è per Te la bellezza e come essa ti influenza?
  • Come crei e mantieni il bello intorno a Te?
  • In che luogo inviteresti i Tuoi colleghi o dipendenti a lavorare per stimolare la produttività creativa del gruppo?
  • Ti è già capitato di farlo e con quali risultati?

Scrivimi a lc@iltuometodo.it per condividere la Tua storia o richiedere alcuni piccoli consigli per mettere a frutto la bellezza nel lavoro!

 

Laura Cavaldesi

Life, Business & Corporate Coach